lunedì 29 aprile 2013

Backstage e Sagra di Sant'Amatore

domenica 28 aprile 2013

Sagra di Sant'Amatore

Cellamare 27 Aprile 2013 

fotogallery ©GiuseppePavone

La sagra di Sant’Amatore, organizzata dalle associazioni locali con il coordinamento del comitato feste patronali ed ambientata nella suggestiva cornice del borgo antico recentemente risanato e riqualificato. Nelle piazze e nei vicoli del centro storico i visitatori hanno potuto degustare prodotti tipici locali, come orecchiette con braciole, maialino arrosto, pignate di legumi, parmigiana, calzone di cipolla, frittelle, pettole, sgagliozze, focaccia cotta nel forno a legna comunale, patate riso e cozze, polenta e salsiccia, panino e mortadella, il tutto innaffiato da vino locale. La serata è stata animata da ballate, tarantelle, tamburiate, pizziche e taranta.Artistii di strada come giocolieri, trampolieri, sputafuoco e giullari. “Siamo fieri ed orgogliosi della nostra storia e delle nostre tradizioni, afferma il Sindaco Laporta, e saremmo lieti che queste possano essere conosciute ed appezzate dai cittadini della terra di Bari”. 

Corteo Storico Sant'Amatore

Cellamare 27 Aprile 2013 


fotogallery ©GiuseppePavone

VIII edizione del Corteo Storico Sant’Amatore. L’evento, patrocinato dal Comune di Cellamare, dalla Provincia di Bari e dalla Regione Puglia è inserito nel programma dei festeggiamenti in onore di Sant’Amatore, Patrono di Cellamare e della città spagnola di Martos, località Andalusa con cui la piccola cittadina in provincia di Bari è gemellata dal giugno 2008. Il Corteo Storico rievoca la consegna della reliquia del Santo Martire spagnolo alla Chiesa Matrice S. Maria Annunziata ad opera di Domenico Giudice, duca di Giovinazzo e principe di Cellamare, avvenuta intorno al 1670, durante la dominazione spagnola. Secondo quanto riportato nell’epigrafe latina conservata nella teca, la reliquia fu donata dal Papa Clemente X a Don Pietro D’Aragona, luogotenente del re di Napoli, quando questi si recò a Roma con una delegazione di cui faceva parte anche il principe di Cellamare. Il corteo, in stile barocco, con in testa il principe Domenico Giudice e la sua consorte Costanza Pappacoda ed al seguito dame, cavalieri, armigeri, musici e popolani, preceduto dagli sbandieratori di Carovigno ed accompagnato dal rullare dei tamburi e dal suono delle chiarine muoverà dal castello Caracciolo nel centro storico. La consegna della reliquia alla Chiesa Matrice, il principe Domenico Giudice per festeggiare l’avvenimento darà inizio alla festa. 

domenica 14 aprile 2013

Concerto di Beneficenza

Cellamare 13 Aprile - Chiesa SS. Maria Annunziata


fotogallery ©GiuseppePavone 

A sostegno del restauro della Chiesa SS.Maria Annunziata di Cellamare