mercoledì 31 ottobre 2007

Cartoline

Punto Luce






img. Giuseppe Pavone

martedì 23 ottobre 2007

Borgo Antico


Angoli in........ Bianco & Nero








sabato 20 ottobre 2007

Benvenuto Don Valentino

Un nuovo parroco alla chiesa Matrice di Cellamare

Dopo diciotto anni di guida pastorale dell'unica parrocchia cittadina don Franco Berardino ha passato il testimone al nuovo parroco. In concomitanza dei festeggiamenti di San Raffaele Arcangelo, compatrono di Cellamare, il Vescovo dell'Arcidiocesi Bari-Bitonto, mons. Francesco Cacucci ha ufficializzato la nomina di don Valentino Campanella(36 anni, già vice parroco nella chiesa di "S. Maria delle Grazie" a Cassano) quale nuovo parroco della chiesa matrice "S. Maria Annunziata". La parrocchia d'origine: il Santuario dei Santi Medici di Bitonto. Don Valentino ha studiato presso l'Istituto tecnico commerciale "Romanazzi" di Bari conseguendo il diploma di ragioniere programmatore. Dopo aver iniziato l'Università a Roma, ha frequentato il seminario Maggiore a Molfetta nel 1992. Ordinato diacono nel 1997, quindi a Roma ha completato gli studi teologici ed è stato ordinato presbitero nel 1998 nella parrocchia d'origine .
(art.Gazzetta del Mezzogiorno 17/10/2007)
img.Giuseppe Pavone

sabato 13 ottobre 2007

Presidio del Libro

Triggiano 13.10.2007 - Liceo Cartesio -

Dall’ideologia della morte alla civilta’ della Vita: la mia storia.
Magdi Allam “Viva Israele


Magdi Allam presenta il suo libro “VIVA ISRAELE” al Presidio del Libro -“Triggiano,Valenzano,Capurso,Cellamare” c/o il Liceo Cartesio di Triggiano alla presenza della responsabile prof.ssa Santoro e dei sindaci del presidio.

Magdi Allam è vicedirettore ad personam del Corriere della Sera, è particolarmente attento e appassionato alle tematiche che concernono la realtà dei modelli di convivenza sociale in Occidente. Nato al Cairo nel 1952 si è laureato in sociologia all’università la Sapienza di Roma.
(Biografia)

L’11 Settembre ha fatto capire quali saranno i cambiamenti del nostro ritmo.
Libro interessante: già dalla copertina si capisce che ritratta di un libro che riguarda l’attualità.
Dal titolo inno alla vita, di combattere per l’integralismo islamico che si rivolta sul mondo occidentale creando grande dolore.

All’età di 15 anni (1967) vivevo al Cairo città natale, fase storica in cui in Egitto, Nasser era fortemente impegnato a promuovere la guerra contro Israele.
Se bisogna salvaguardare la vita di tutte le persone, ebrei, mussulmani ecc…bisogna allontanare l’idea di odio di queste persone e la distruzione della loro vita.

L’0ccidente accetta di subordinare i loro valori agli altri sul valore della vita, che rappresenta l’essenza dell’essere ma si può raggiungere dei compromessi, non si può negoziare sul diritto alla vita, perché il diritto alla vita o vale per tutti o non vale per nessuno.
(Appunti)
Sabina CEPPARANO - Selenia MILILLO 3D







img.Giuseppe Pavone